Planta Slim® Aloe

Effetto depurativo

Non contiene glutine, lattosio, zuccheri aggiunti. Addolcito con succo di mela e stevia


PLANTA SLIM® ALOE

prodotto_plantaslim_aloe

Componenti e principali attività

La pianta dalle mille proprietà tra cui quella di agire a livello epatico per “ripulire” l’organismo dalle tossine. Stimola inoltre la flora batterica e aderisce alle pareti intestinali impedendo l’assorbimento di sostanze dannose.

La pianta dalle mille proprietà tra cui quella di agire a livello epatico per “ripulire” l’organismo dalle tossine. Stimola inoltre la flora batterica e aderisce alle pareti intestinali impedendo l’assorbimento di sostanze dannose.

Utilizzata da millenni come rimedio per i problemi epatici per la sua azione coleretica (stimola la produzione di bile e acidi biliari).

Utilizzata da millenni come rimedio per i problemi epatici per la sua azione coleretica (stimola la produzione di bile e acidi biliari).

Le sue virtù depurative sono dovute alla silimarina, un flavonoide che ha dimostrato un effetto protettivo contro molti tipi di tossine chimiche, proteggendo il fegato e accelerando la rigenerazione delle cellule epatiche danneggiate.

Le sue virtù depurative sono dovute alla silimarina, un flavonoide che ha dimostrato un effetto protettivo contro molti tipi di tossine chimiche, proteggendo il fegato e accelerando la rigenerazione delle cellule epatiche danneggiate.

La radice possiede proprietà depurative in quanto stimola la funzionalità biliare, epatica e renale in grado di attivare gli organi emuntori (fegato, reni, pelle) adibiti alla trasformazione delle tossine, nella forma più adatta alla loro eliminazione (feci, urina, sudore). I principali componenti del suo fitocomplesso, tra cui l’inulina, conferiscono alla pianta anche proprietà disintossicanti nei confronti del fegato: favoriscono l’eliminazione delle scorie (zuccheri, trigliceridi, colesterolo e acidi urici) rendendo il Tarassaco una pianta epatoprotettiva indicata in caso di insufficienza epatica, itterizia e calcoli biliari.

La radice possiede proprietà depurative in quanto stimola la funzionalità biliare, epatica e renale in grado di attivare gli organi emuntori (fegato, reni, pelle) adibiti alla trasformazione delle tossine, nella forma più adatta alla loro eliminazione (feci, urina, sudore). I principali componenti del suo fitocomplesso, tra cui l’inulina, conferiscono alla pianta anche proprietà disintossicanti nei confronti del fegato: favoriscono l’eliminazione delle scorie (zuccheri, trigliceridi, colesterolo e acidi urici) rendendo il Tarassaco una pianta epatoprotettiva indicata in caso di insufficienza epatica, itterizia e calcoli biliari.

L’organo che trae i maggiori benefici dalle proprietà del carciofo è il fegato. Ciò è dovuto alla cinarina, un acido presente anche nelle foglie, che favorisce la diuresi e la secrezione biliare. La cinarina è anche utile al fegato per guarire da patologie come epatite, cirrosi e ittero. Efficace anche in caso di avvelenamento chimico.

L’organo che trae i maggiori benefici dalle proprietà del carciofo è il fegato. Ciò è dovuto alla cinarina, un acido presente anche nelle foglie, che favorisce la diuresi e la secrezione biliare. La cinarina è anche utile al fegato per guarire da patologie come epatite, cirrosi e ittero. Efficace anche in caso di avvelenamento chimico.

Da sempre usata per la sua attività depurativa a livello epatico (stimola la funzionalità epatica e biliare), renale e intestinale.

Da sempre usata per la sua attività depurativa a livello epatico (stimola la funzionalità epatica e biliare), renale e intestinale.

È un buon diuretico; il suo consumo regolare stimola la minzione, contribuisce alla pulizia dei reni e depura l’organismo favorendo l’espulsione delle tossine.

È un buon diuretico; il suo consumo regolare stimola la minzione, contribuisce alla pulizia dei reni e depura l’organismo favorendo l’espulsione delle tossine.